Dungeon World

22/05/2014 - Sessione 9

Giorno 15 Marzo 1500 A.I. – mattina

I PG risalgono i sentieri che portano al passo, la vegetazione di conifere lascia il posto alla roccia e ai residui di neve. Arrivati in prossimità del passo di Yolvan, la gola si apra sulla conca generata dalle frane che scavalla la montagna. Qui grazie all’esplorazione di Jack i PG notano che nascosti sul frangente destro ci sono diversi ragni mimetizzati tra le rocce. La strada principale invece è costellata di buche ricoperte con ragnatele e mascherate, vere e proprie trappole per incauti viaggiatori.
Invece sul costone destro delle montagne si estende la rovina del castello di Yolvan, un grande avamposto che un tempo torreggiava sul passo.
I PG, con Jack e Eagle in avanscoperta decidono di evitare i pericoli certi e cercare di oltrepassare il passo passando attraverso le rovine.
Arrivati ai bastioni Jack nota sotto l’arcata d’ingresso che dà sul grande cortile interno una botola quadrata da cui scorge una zampa ragnosa che si ritira: è evidente che un drider o un ragno è in agguato. Jack decide di scalare il torrione dell’esterno fino ad una finestra per cogliere di sorpresa il nemico. Mentre lo fa, Throndir avanza fin quasi sotto la botola, con le spalle alla grossa grata di metallo che una volta faceva da saracinesca ora parzialmente sganciata dai suoi supporti ed adagiata alla parete. Quando ha luce a sufficenza, scaglia una freccia nel foro quadrato (ma senza colpire nessuno).
drider_by_mateslaurentiu-d6lswok.jpgIn quel preciso istante Jack riesce a vedere l’interno della stanza dalla finestra. Un drider si catapulta giù sull’elfo che indietreggia, ma la grata gli impedisce di farlo efficaciemente e di tirare con l’arco da una distanza sufficiente. Jack si getta nella stanza per cadere sul drider dalla botola, ma spuntano alle sue spalle 3 ragni che lo seguono.
Gannicus uccide il drider in supporto a Throndir con un attacco devastante, ma non riesce ad evitare una puntura velenosa del mostro. Poi sia Gannicus che Jack (sceso giù nel frattempo) si occupano dei ragni, ma nello stesso tempo altri due drider arrivano dal sentiero alle loro spalle, cercando di chiudere le vie di fuga.
Throndir con le frecce, Crystal con i dardi e Jack coi pugnali li uccidono.
Nella relativa calma successivo, Throndir recupera da uno dei cadaveri un prezioso gioiello di acciaio brunito sagomato a ragno con incastonato un rubino (700 mo). Nel frattempo Crystal dà a Gannicus un antidoto con il quale cura il veleno che aveva in corpo.
Jack studia il cortile in avanscoperta. C’è un passaggio verso un secondo cortile interno oltre la chiesa principale della rocca (di fronte a loro) che dovrebbe portare ad una seconda uscita dall’altro lato del passo. Appena a dx una piccola cappella, sul lato sx della rocca tre porte (una grande due piccole) sopraelevate di qualche scalino che portano ad una sezione a due piani, sulla dx i resti rovinati delle stalle, e appena davanti ad esse il pozzo.
Con immane sforzo i PG decidono di portare la grata dell’ingresso sul pozzo per impedire fuoriuscite di creature del sottosuolo, ma nel farlo si ritrovano scoperti nel bel mezzo del cortile e una pioggia di frecce dalle feritoie li investe. Crystal dà copertura come può con la magia. Gannicus si ripara dietro il pozzo, gli altri due tra le mura crollate delle stalle, dove però notano una notevole presenza di ragnatele. Jack ferito ad un braccio viene curato dal ranger.
Crystal si rende invisibile per raggiungere i compagni alle stalle.
Jack percorre tutto il lato stalle per vedere di trovare un passaggio tra i muri crollati che li porti (riparati) al secondo cortile, ma cade in una ragnatela che nascondeva un crollo su una stanza sottostante. Perde per un attimo conoscenza e quando si riprende vede la stanza e se stesso (illuminati magicamente da Throndir) completamente ricoperti di ragnetti.
Throndir gli getta una corda per tirarlo su, ma nel frattempo 7 drider escono dall’edifico con le tre porte.
Crystal decide di scagliare una palla di fuoco, ma dopo i parecchi incantesimi lanciati il tessuto della realtà è instabile. la magia va a segno e ustiona gravemente 4 nemici, ma alcune fiamme fuori controllo lambiscono e incendiano il tappeto di ragnatele nelle stalle, costringendo Jack e Throndir ad acrobazie per evitare di venire investiti dal fuoco (salvo che poi invece Jack sfrutterà le fiamme residue per liberarsi dei fastidiosi ragnetti.
Gannicus si getta sui drider per rallentarli, Jack accusa traveggole per i numerosi morsi velenosi dei ragni. Throndir dà supporto a Gannicus con le frecce, Crystal con le sfere di acido del Bastone dell’Alchimista. Ad un tratto Gannicus viene imprigionato da un incantesimo di ragnatela in mezzo ai nemici, bersagliato dalle frecce. Crystal cerca di dare copertura con il bastone mentre Gannicus si libera. Throndir fredda i nemici con le sue frecce. Finalmente i PG hanno la meglio, ma la situazione è solo temporaneamente vittoriosa. Gannicus si attarda perquisire il mago drider (da cui recupera una borsa con dentro una pergamenda di ragnatela per Crystal), e viene puntellato di frecce. mentre prova a ripararsi nelle stalle viene trafitto al legamento. Si trascina alle stalle dove si cura con una pozione guaritrice.

Comments

il_tuo_master il_tuo_master

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.